Notizie

Una vergogna tutta Italiana

7fcc3d221c22442f19f450acb957db92

Il casello di Caianello dista circa 50 km da Napoli, li i primi blocchi impegnavano mezza dozzina di camionette della polizia, 20 km più avanti alla barriera di Caserta Sud il grosso delle truppe, oltre una decina tra auto e blindati, schierati sul lato destro della carreggiata, in attesa. Diversi autobus carichi di turisti sono transitati lungo l’autostrada durante le ore di attesa, visi schiacciati contro i vetri e sguardi preoccupati, si saranno chiesti con ansia crescente cosa stava accadendo.
Dalle loro parti simili schieramenti di Forze dell’Ordine sono abituati a vederli solo in caso di eventi gravi ed eccezionali, una sommossa o, peggio ancora un attentato. I più ottimisti avranno pensato all’arrivo del Presidente degli Stati Uniti o, magari, del Papa. Niente di tutto ciò, qualcuno avrà, poi, dovuto spiegare loro che stavano aspettando i sostenitori di una Squadra di Calcio chiamata Juventus che dopo poche ore giocherà un PARTITA DI CALCIO con un’altra Squadra chiamata Napoli.

Oh my God! I più informati sulle cose di calcio si saranno chiesti a cosa serviva tutto ciò se in Italia è in vigore una legge che consente solo agli autorizzati ed agli schedati, quindi facilmente individuabili, di seguire la propria squadra in trasferta. Alla fine,forse, avranno sorriso divertiti, come fanno di solito davanti ad atteggiamenti folcloristici tipicamente italiani, in fondo ci amano nonostante le nostre stranezze.

Noi però sorridiamo un po’ meno pensando alle centinaia di uomini sottratti al proprio servizio, pagati con i soldi dei contribuenti e costretti a piantonare l’Autostrada o peggio ancora l’Hotel che ospita i bianconeri, sorridiamo poco e ci vergogniamo tanto.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top