Notizie

[VIDEO] Milan: una volta si chiamava autostima, oggi “Tekitanka”

8b53434739a8ea67c2b65111e92da83f

La trovata di uno sponsor del club milanese prima della sfida con il Carpi ha sorpreso i tifosi presenti a San Siro. I tifosi del Milan e del Carpi presenti a San Siro per il posticipo della trentaquattresima giornata non credevano ai loro occhi. Ma come i giocatori rossoneri fanno l’Haka come gli All Blacks del rugby? 

In realtà sembrerebbe che l’imitazione dell’Haka neozelandese, soprannominata nella versione milanese tekitanka, non è altro che la trovata di una marca di cosmetici sponsor del Milan, che ha utilizzato degli attori per ballare la nota danza di origine maori.

Ma che cos’è allora il “tekitanka“? Lo ha spiegato in un’intervista John Maori, il maestro che sta insegnando ai calciatori rossoneri la danza che dovrebbe rappresentare un rituale di autostima:

“Sono arrivato al Milan per insegnare qualcosa di importante, voglio vedere i giocatori dare sempre il meglio di loro stessi, affrontare qualsiasi sfida qualunque essa sia. Lavoreremo sulla loro grinta, voi la chiamiate autostima, io sono solito chiamarla Tekitanka, il rituale di ogni uomo“. 

Profanare il poetico mito delll’Haka che, soprattutto, rappresenta l’identità di un popolo fiero ed orgoglioso quale l’etnia Maori, non è servito al Milan considerando il deludente pareggio “conquistato” con il Carpi. Probabilmente la banda Berlusconi dovrà pensare ad altre danze da ballare per ridare al Milan la gloria perduta. 

[iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/OvrNST-P57o” frameborder=”0″ allowfullscreen ]

Inside Articles Bottom
To Top