Notizie

Walter Gargano: “Napoletani scostumati, Napoli città caotica, Lavezzi voleva picchiare Mazzarri”

b3264b932f10cc5978fc185771dd15cb

Intervistato da Rg 690 La Deportiva, l’ex centrocampista del Napoli non ha avuto parole carine per i suoi ex tifosi. Watler Gargano, trentaduenne centrocampista uruguaiano della squadra messicana del Monterrey, in un’intervista rilasciata alla radio messicana Rg 690 La Deportiva, ha accusato i napoletani di essere maleducati:

A Napoli ti assalivano gridando in dialetto “Uè, Gargà, vieni qua”, senza mai chiedere per favore. Per un calciatore è unico giocare a Napoli perchè c’è una passione immensa. Che le cose vadano bene o male, comunque non puoi uscire di casa perchè ti assalgono. Ho due figli napoletani ma Napoli è una molto caotica. Ammiro il modo in cui vivono il calcio, ma non la loro cultura. Devo dire grazie a Benitez che mi ha rivoluto a Napoli, mentre con Mazzarri c’erano delle divergenze d’opinione. Pensava che bastava dirmi “Devi fare così, decido io”. Ok, decidi tu, ma sono io che vado in campo. Mazzarri ha avuto problemi anche con Pocho Lavezzi. Il Pocho un giorno voleva picchiarlo e fui io a fermarlo, perchè mister Mazzarri voleva avere sempre l’ultima parola, aveva un carattere particolare non gli piaceva nemmeno che bevessimo il mate (tisana simile al tè  n.d.r.) negli spogliatoi oppure che ascoltassimo la nostra musica” .

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top