Notizie

Andrea Agnelli, un presidente costretto a vincere ad ogni costo

La sfida in famiglia tra gli Elkann e gli Agnelli, uno “stimolo” in più per le vittorie della Juventus.

Una storia di gossip raccontata dal sito dagospia.com, sembrerebbe esser alla base della prolungata assenza allo Juventus Stadium di John Elkann, tra l’altro anche amministratore delegato della Exor s.p.a. la società che controlla  la Juventus.

Secondo questo sito, Elkann non avrebbe gradito la storia d’amore nata tra il cugino e presidente della Juventus Andrea Agnelli e la modella turca Deniz Akalin.

Questo idillio amoroso sarebbe stato la causa delle dimissioni da direttore commerciale della Juventus di Francesco Calvo, grande amico di John e marito proprio di Deniz, che, nelle intenzioni di John, a breve termine avrebbe dovuto prendere il posto di amministratore delegato della Juventus al posto di Marotta, con la nomina a presidente di Evelina Christillin e Lapo Elkann dirigente.  

Andrea Agnelli avrebbe salvato la poltrona presidenziale grazie ai trofei conquistati dalla Juventus sotto la sua gestione, dopo un periodo senza vittorie quando a gestire il club c’erano gli uomini nominati da John.  

Anche se lo stesso Elkann in pubblico ha confermato la piena fiducia nel cugino alla guida della Juventus, non è comunque da escludere un possibile cambio della dirigenza bianconera, appena i risultati non saranno più soddisfacenti.

Quindi Andrea Agnelli sembra essere un presidente costretto a vincere, “costi quel che costi” e con “ogni risorsa possibile a sua disposizione”.

Comments

comments

Ultimi Articoli

To Top

100X100Napoli.it utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Senza questi , alcune parti di sito web potrebbero non funzionare correttamente. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi