Notizie

Careca ricorda Maradona: “Era un leader. Visiterò la tomba”

maradona careca

Il portale online del Corriere dello Sport riporta le parole di Careca, che ricorda l’amico Maradona scomparso nel mese di novembre scorso.

Careca promette di andare in Argentina per visitare la tomba di Diego. A seguire le sue parole:

È stato un sogno giocare al fianco di Diego, nella squadra che aveva appena vinto il suo primo scudetto. Un sogno che si è avverato. Il primo incontro con Diego è stato molto emozionante. Eravamo in ritiro nel nord Italia, un fine settimana è venuto a casa mia e mi ha dato un grande abbraccio.

Il lunedì successivo abbiamo iniziato ad allenarci ed è stato tutto facile. Parlavamo la stessa lingua, abbiamo trascorso quattro anni insieme. Sono molto orgoglioso di aver fatto parte della storia del Napoli e della vita di Diego.

Era un genio: quando giocavi al suo fianco, ti rendevi conto che da un momento all’altro poteva arrivarti un assist. Noi ci dovevamo allenare molto, lui aveva il dono del genio. Ci siamo divertiti. In ogni momento è stato fantastico. Diego era sempre presente, anche nei momenti più difficili, era sempre lì. Aveva delle responsabilità e lo sapeva, come noi sapevamo che poteva risolvere da solo una partita.

Ma eravamo una squadra, costruita su un grande gruppo. Diego si prendeva le responsabilità e faceva ammattire i difensori, incantava tutti. Dentro e fuori dal campo era un leader nato. Ho intenzione di andare a Buenos Aires, andrò con mia moglie per qualche giorno.Voglio andare in Argentina per salutare Diego al cimitero.

Voglio andare a Buenos Aires per vedere la sua famiglia. Era un essere umano speciale, con un cuore enorme. Amava con onestà e trasparenza. Non ho parole, lo ricorderemo in eterno, non solo come calciatore, ma come persona e come amico.

Comments

comments

Commenta

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi Articoli

To Top