Primo Piano

Napoli-Atalanta 4-1: le pagelle di 100×100 Napoli

Le pagelle di 100x100 Napoli

Nella quarta giornata del campionato di Serie A il Napoli ha affrontato l’Atalanta al San Paolo. Le pagelle di 100×100 Napoli. 

GATTUSO: 8 – Ha preparato la partita nei minimi dettagli. Bravo per aver proposto il 4-2-3-1 anche contro la squadra più in forma del campionato considerata una macchina da gol. Pressing alto automatismi semplici ma efficaci che hanno permesso anche all’ultimo arrivato Bakayoko inserirsi subito. Gattuso ha capito che con la difesa alta Mertens più arretrato pronto a premiare gli inserimenti di Osimhen e Lozano sarebbe stata la mossa vincente. Bravo il tecnico anche a tenere tutti motivati come hanno dimostrato i calciatori entrati nella ripresa.

OSPINA: 6 – Incolpevole sul gol poi solo parate di normale amministrazione e qualche uscita sui cross.

DI LORENZO: 7 – Prestazione attenta e determinata ha concesso poco agli insidiosi esterni dell’Atalanta e ha dato anche un valido contributo in fase di possesso.

MANOLAS: 6,5 – Una prestazione senza eccessi ma senza sbavature, ha ‘mosro’ le caviglie degli avversari quando c’era da farlo e ha tenuto diligentemente la posizione.

KOULIBALY: 6,5 – La prestazione quasi perfetta sporcata dall’intervento a vuoto a centrocampo sul gol dell’Atalanta, bisaandone un’altra di qualche minuto prima in area di rigore su azione di Ilic. prestazione comunque più che sufficiente.

HYSAJ: 7 – Annientato Ilic anche grazie alla condizione non ottimale dello sloveno. Prestazione con qualche sbavatura negli appoggi ma in fase di non possesso non sbaglia nulla.

FABIÁN: 7 – Una prestazione sublime in entrambe le fasi con tanta qualità in fase di impostazione, cala alla distanza ma ha speso davvero tanto.

BAKAYOKO: 7 – Qualche veniale sbavatura negli appoggi ma giustificata anche dal lungo stop. Ha portato in dote fisico, tranquillità al reparto e qualità al giro palla.

LOZANO: 8 – Un indemoniato: pressa, gioca la palla, punta e salta gli avversari, quando è servito ha anche fatto sentire i tacchetti e poi ha segnato una doppietta.
MERTENS: 7 – Partita tatticamente intelligente, gioca e si sacrifica per la squadra, una prestazione da palati fini.

POLITANO: 8 – In grande forma l’assenza della ‘concorrenza’ gli ha dato la giusta serenità per provare le giocate ed ha segnato un grandissimo gol.

OSIMHEN: 8 – Lotta contro tutta la difesa avversaria, fa reparto quasi da solo arriva sempre prima degli avversari e apre gli spazi ai compagni. Poi pressa, fa salire la squadra e…segna pure.

GHOULAM (dal 60′ al posto di Politano ): 6 – L’impegno non manca e ha provato a dare il massimo in ruoli non suoi.

LOBOTKA (dal 75′ al posto di Bakayoko): 6 – Si preoccupa di tenere la posizione e di non lasciare spazi agli avversari.

MALCUIT (dal 75’ al posto di Mertens): 6 – Entra con coraggio dopo un lungo infortunio e non tira indietro la gamba.

DEMME (dall’83′ al posto di Fabiàn): S.V. – Di esperienza conquista un fallo in zona pericolosa, poi si fa notare per il senso di posizione.

PETAGNA: (dall’83′ al posto di Osimhen): S.V. – Entra per gestire il pallone e far passare i minuti, missione compiuta.

ARBITRO DI BELLO (di Brindisi): 4 – Ha iniziato con un arbitraggio noto a chi segue il calcio da tanto tempo: ha provato nei minuti inziali a far innervosire i calciatori del Napoli che per fortuna hanno tenuto la calma e non hanno protestato. Poi sul 3-0 ha iniziato ad arbitrare da bravo arbitro quale è e ha sbagliato qualche quisquilia.

Comments

comments

Commenta

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi Articoli

To Top