Notizie

Bucciantini: “Qualcuno trovi un giocatore con gli stessi numeri di Insigne”

bucciantini

A Radio Marte è intervenuto Marco Bucciantini parlando della Nazionale Italiana e quanto Napoli c’era al suo interno.

Nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma ha parlato il giornalista Marco Bucciantini dicendo:

“Bisogna accelerare per la riapertura degli stadi, anche spingere per gli eventi all’aperto con il Green Pass. Basterebbe avere la sicurezza della vaccinazione, che non ferma il contagio ma gli aspetti peggiori e svuota le terapie intensive e il camposanto. Solo il PSG sta muovendo soldi ora, poi dall’Inghilterra qualche offerta arriverà. Mi spiace per i presidenti, rischiano di buttare via soldi e se li fai finire non mandi avanti il calcio. Ma se tutte restano uguali poi giocano meglio.

Bucciantini parlando del Napoli ha detto:

“Napoli è una grande piazza con una grande squadra, ci va un grande allenatore. L’anno scorso non sempre è stato fatto tutto bene ma ha fatto 77 punti. Il mercato rischia di avere le stesse squadre e molte hanno venduto ma saranno diverse per via degli allenatori nuovi. La Serie A sarà molto affascinante ed equilibrata.”

Il giornalista ha poi terminato parlando della Nazionale e del numero 10 Lorenzo Insigne:

“Questa Nazionale ha riavvicinato il popolo e ha dato felicità. Altre Nazionali hanno entusiasmato ma finiva lì. Questa ha diffuso felicità, c’è anche il fatto che è stata davvero la Nazionale di tutti. Non ha vinto una squadra di club, Mancini stesso si è smarcato dal suo passato. C’era gente che sta all’estero, gente del Sassuolo. C’era anche molto Napoli, peraltro Jorginho è diventato quello che è proprio a Napoli.

Insigne? De Laurentiis non le sbaglia le cose, qui si parla di un giocatore che ha fatto 35 tra gol e assist, l’esterno del calcio europeo che ha fatto più quantità nel calcio offensivo. Qualcuno trovi qualche altro giocatore con gli stessi numeri. A volte sbaglia la giocata ma fa sempre la cosa giusta, giocatore preziosissimo e nessun’allenatore lo mette mai in discussione. La Spagna ha un sacco di esterni e hanno fatto la metà dei gol di Insigne e Chiesa. Giocatore clamoroso e importante. A volte messo in discussione perché sei lo sguardo che cercano, la bandiera che vogliono.”

Comments

comments

Commenta

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi Articoli

To Top