Notizie

Corbo: “Il Napoli ha speso tanto, ma l’organico è imperfetto”

Antonio Corbo, editorialista di Repubblica, ha parlato durante un lungo intervento a Radio Marte del Napoli, la sua politica ed il mercato, giudicato non perfetto.

 

“I tifosi devono preoccuparsi del fatto se De Laurentiis gestisce e amministra bene o meno. Se è il presidente che deve avere a che fare con i giocatori e con i loro contratti, rispettiamo la sua strategia. In più, se i procuratori continuano a parlare, a dire che il giocatore vuole andare via, allora entra in gioco la clausola. Insomma, criticatelo per tante altre cose, come i biglietti della curva a 40 euro, ma non per questo.

Il Napoli ha rinforzato l’organico spendendo anche tanto. Ma la squadra è imperfetta, non si vede la mano tecnica di chi costruisce la squadra: chi è il sostituto ideale di Callejon? Manca. Ci sono sei mediani, di cui uno solo è un mediano di intedizione, gli altri sono tutti di costruzione. E terzo, non ha risolto il problema del portiere, Reina andava confermato, ma serviva un grande numero due pronto a subentrare.

Io sento che parlano, Reina, Hamsik, quando poi sono stati proprio loro ad essere deludenti in quest’avvio di stagione. Preferisco che i giocatori siano seri e che parlino di meno. Hamsik ogni volta promette le cose che vogliono sentire i tifosi, parla di battere la Juventus, di sfidare Higuain, di vincere, quando poi nelle prime partite proprio lui era da tirare fuori. Quando vedo che un giocatore sale alla ribalta per una bella intervista comincio a storcere il naso e a diventare diffidente.

Mertens-Insigne è un bel dualismo, da quella parte il Napoli è coperto. E sono convinto che Insigne riprenderà il suo posto, ci sarà un’alternanza che farà solo bene al Napoli. Dev’essere bravo Sarri a mandare in campo chi è il migliore in quel momento, non per diritto divino, ma perchè merita di partire dall’inizio in quel momento. Insigne deve trovare equilibrio, perchè passa da momenti di euforia a momento di depressione.

Sosta delle nazionali? Per me dovrebbero essere concessi i giocatori solo per le partite ufficiali, non per le amichevoli e volare magari in Sud America con il rischio di infortunarsi. Sull’Italia, sono contento che Ventura abbia capito che non è il supplente di Conte. Una cosa però voglio dirla, per me dovrebbero smetterla di mettersi le camicie nere sotto le giacche, perchè le trovo davvero ineleganti”.

Sponsor 4

Comments

comments

Ultimi Articoli

To Top