Notizie

La scheda. Il Napoli ritrova l’arbitro Doveri dopo il trionfo in Coppa Italia

arbitro Doveri

Per la 29esima giornata del campionato di Serie A giovedì 2 luglio alle ore 19:30 (diretta TV su DAZN) il Napoli affronta l’Atalanta a Bergamo. Questa la sestina arbitrale designata per l’incontro guidata dall’arbitro Doveri.

  • ARBITRO: Daniele DOVERI di Volterra ma della sezione arbitrale di Roma 1;
  • assistenti di linea: Vivenzi e Ranghetti;
  • IV uomo: Fabbri;
  • addetto al VAR: Orsato;
  • assistente al VAR: Peretti.

Daniele Doveri è nato a Volterra in provincia di Pisa. Il 42enne arbitro della sezione arbitrale Roma 1 di professione impiegato, è alla sua undicesima stagione nella Can di Serie A e B. Internazionale dal 2018 ha finora diretto 159 gare in Serie A e 20 in Coppa Italia.

Il Napoli è la squadra che Doveri ha più volte diretto in carriera. Tra Serie A e Coppa Italia sono 27 i precedenti di Doveri con il Napoli. Per gli azzurri un bilancio decisamente positivo con 16 vittorie, 7 pareggi e 4 sconfitte. In questa stagione ha arbitrato Torino-Napoli 0-0, Napoli-Inter 1-3, Cagliari-Napoli 0-1 e la Finale di Coppa Italia Napoli-Juventus 4-3 dopo i rigori (al 90° 0-0),

Doveri con l’Atalanta. Sono 20 i precedenti dei bergamaschi con Doveri e l’ATalanta ha ottenuto 10 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte. In questa stagione ha arbitrato Brescia-Atalanta 0-3 e Atalanta-Torino 2-3.

Non ha mai diretto una sfida tra Napoli e Atalanta.

Arbitro che tende a vestirsi di autorità ma che spesso commette errori gravi che indirizzano il risultato di una partita.

Non è certamente un arbitro top, come lascia intendere anche l’UEFA visto che Doveri dal gennaio 2018 nelle coppe europee ha arbitrato solo due preliminari di Europa League e un preliminare di Champions League (Dinamo Zagabria-Saburtalo).

Doveri in passato ha sbagliato alcune decisioni importanti che hanno danneggiato il Napoli:

  • l’espulsione di Fabiàn per doppio giallo per un fallo di mano inesistente in Milan-Napoli dello scorso campionato;
  • il rigore netto non fischiato in Torino-Napoli del campionato in corso per la evidentissima trattenuta per il collo di Izzo ai danni di Ghoulam.

C’è da sottolineare però che ha diretto in maniera esemplare la finale di Coppa Italia che il Napoli ha vinto contro la Juventus dopo i calci di rigore, giocata lo scorso 17 giugno.

Comments

comments

Commenta

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi Articoli

To Top