Notizie

Le regole su mani e fuorigioco cambiano da Euro 2020 in poi

ifab

Le nuove regole dettate dall’IFAB su mani e fuorigioco entreranno in vigore con l’inizio di Euro 2020. Cosa cambia?

Per quanto riguarda i falli di mano, nel regolamento UEFA si legge che:

Qualsiasi contatto tra la palla e il braccio o la mano di un giocatore non costituisce necessariamente un’infrazione. Si considera che un giocatore abbia artificialmente aumentato l’area coperta dal suo corpo quando la posizione del suo braccio o della sua mano non è una conseguenza del movimento del suo corpo in quella specifica situazione o non è giustificabile da un tale movimento.”

Praticamente l’IFAB dà maggiore discrezionalità all’arbitro su “la regolarità della posizione del braccio o della mano in relazione al movimento del giocatore in una particolare situazione“. Con questa regola decade quella vecchia che prevedeva che l’arbitro non doveva fischiare se la palla toccava un’altra parte del corpo.

Sui fuorigioco, invece, l’IFAB si esprime così:

Mani e braccia di ogni giocatori, portieri compresi, non verranno più presi in considerazione per la determinazione di una posizione di fuorigioco. Il limite superiore del braccio è la parte inferiore dell’ascella. La spalla non è considerata parte del braccio ed è quindi una parte del corpo con cui è lecito colpire la palla.”

Comments

comments

Commenta

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi Articoli

To Top