Notizie

Orsi: “Non mi si venga a dire che il Napoli ha puntato su Meret”

Orsi

A Radio CRC nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Nando Orsi, ex calciatore.

“La verità è che Meret è sempre partito titolare, poi per infortunio ha lasciato il posto a Ospina che ha fatto benissimo. Per forgiare un carattere, dato che a livello tecnico è il più bravo in Italia, devi giocare di continuo. La scelta, adesso, è ricaduta su di lui e sta ripagando. Non mi si venga a dire che il Napoli ha puntato su Meret, che ha dimostrato la personalità rimettendosi in gioco.

Quando riesci a salvare il risultato si vede la crescita, Meret sta acquisendo una personalità. A questi portieri deve essere concesso di sbagliare, altrimenti non giochi mai tranquillo. Il portiere è un ruolo di emozioni e fiducia, adesso Meret sente la fiducia anche grazie a un portiere esperto come Sirigu.

Milan e Napoli, per adesso, sono le candidate allo scudetto. Udinese e Atalanta stanno andando bene ma non ci credo. L’Inter sta andando così e così, la Roma pensavo meglio. La differenza l’anno scorso è stata che il Milan non ha avuto grandi vuoti, mentre quest’anno ce n’è per tutti e tutti possono rientrare.

Il portiere moderno deve avere anche una congettura diversa del ruolo, ma in queste prime partite c’è stata una crescita di Meret. Bisogna trovare una via di mezzo: discreto con i piedi ed essere un gran portiere tra i pali.

La Juventus ha fatto un mercato diverso dall’Inter, ha preso Pogba e Di Maria a zero. L’Inter ha perso lo scudetto perché non aveva un giocatore da 20 gol come Lukaku. Fino ad ora non hanno avuto ragione Inter e Juve ma Milan e Napoli, che hanno seguito una politica non basata sul nome ma sulle idee.

Si intravede qualcosa di diverso, il luogo comune che uno straniero debba avere 3/4 mesi per inserirsi è stata smentita subito da Kvaratskhelia”.

Comments

comments

Commenta

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi Articoli

To Top