Notizie

Pizzul: “Col Napoli la mia telecronaca più bella”

Bruno Pizzul, storico telecronista RAI, ha parlato ai microfoni di Sportitalia. Queste alcune sue dichiarazioni:

“Come si diventa grandi telecronisti? ognuno ha il suo metodo e la sua mentalità, personalmente sono stato sempre molto pigro, non preparavo molto le partite e ciò era frutto anche di una certa presunzione. Aldilà delle cose elementari, come la proprietà di linguaggio e una certa padronanza del lessico, credo che la cosa essenziale sia la spontaneità: se durante la telecronaca si cerca di imitare qualcuno si capisce subito che c’è qualcosa di posticcio e non sincero.

La partita che più mi ha emozionato di più nella mia carriera? Sicuramente la finale di Coppa Uefa’89 del Napoli in Germania. Stoccarda è una città fredda ma quella sera sembrava davvero di essere a Fuorigrotta, la città tedesca si tinse di azzurro e vedere i napoletani che festeggiavano sugli spalti e poi per le vie del centro fu molto bello, così come bella fu la partita. Due calciatori straordinari come Maradona e Careca, difficilmente si vedranno più nel calcio, soprattutto insieme”. 

Sponsor 4

Comments

comments

Ultimi Articoli

To Top