Notizie

Walter Ricciardi a KKN: “Apertura stadi possibile con le adeguate misure”

Serie A Stadio Vuoto

Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Speranza, parla della situazione relativa al CoVID-19 e all’apertura degli stadi a Radio Kiss Kiss Napoli.

Di seguito il suo intervento:

Ora c’è un picco del CoVID-19 nel mondo, soprattutto in questo momento e la situazione, nei paesi poveri, è devastante. Nelle megalopoli sta diventando una situazione pericolosa data la densità degli abitanti; dobbiamo stare molto attenti ed attuare le misure che stiamo attuando, altrimenti si torna alla situazione vissuta qualche mese fa, con tutto chiuso.

Il virus continua a circolare ma siamo riusciti a ridurlo molto, il virus si è evoluto per cercare di sopravvivere. Comunque stiamo facendo bene ma dobbiamo essere bravi a tracciare la diffusione del virus; l’app per esempio è scaricata da pochi ma è utile per attuare un tracciamento.

I capisaldi del comportamento sono: il tenere la mascherina dove non si può tenere la distanza, controllare la temperatura e l’igiene delle mani. Nei balcani il virus si sta diffondendo a dismisura ed abbiamo dovuto agire verso la Serbia dato il dilagarsi dell’epidemia.

Il discorso è fare delle misure rapportate alla situazione epidemiologica. Con le cautele e con le misure si possono riaprire le attività all’aperto, non per le discoteche che sono al chiuso. Non è pensabile riaprire gli stadi con decine di migliaia di tifosi, ma è tecnicamente possibile con le adeguate misure. La circolazione del virus è contenuta, si deve essere molto attenti ma si può riaprire agli stadi stando attenti alle misure di sicurezza.

Bisogna monitorare la situazione e per ora è tranquilla, ma gli assembramenti dei tifosi fuori dagli stadi sono pericolosi. Come successo in Francia ed Inghilterra. La situazione in Italia è tranquilla ma bisogna stare attenti; l’importante è che si starà sempre attenti sulle misure da tenere.

Non c’è differenza tra il virus in Italia o quello che c’è in Brasile, in America ecc. Siamo aiutati dal fatto che ora è estate e che nel caso sappiamo fronteggiarlo meglio. Le terapie intensive sono un buon segnale perché i medici sanno già come trattare il CoVID-19; in autunno tornerà l’influenza ed insieme ci sarà il virus ed il mio consiglio è vaccinarsi per l’influenza.

Comments

comments

Ultimi Articoli

To Top