Notizie

Prima al San Paolo e primi problemi per i tifosi, dalle difficoltà all’ingresso ai sediolini sporchi

San Paolo

C’era tanta attesa per l’esordio del Napoli nel San Paolo ‘ringiovanito’. Alla fine sono entrati poco meno di 33.000 tifosi.

Una festa rovinata almeno per molti tifosi della curva B, che ci hanno segnalato i non pochi disagi per entrare in quel settore del San Paolo mettendo anche a rischio l’ordine pubblico:

  • interminabili file anche di ore sotto al sole (per fortuna non ha piovuto…);
  • problemi con i codici a barre provvisori per chi ha sottoscritto l’abbonamento, ma che anche per ritardi nelle spedizioni non hanno ancora ricevuto la tessera del tifoso;
  • varco riservato agli abbonati aperto anche ai possessori dei biglietti;
  • accesso al settore anche venti minuti dopo il fischio d’inizio;
  • posto numerato assegnato non sempre rispettato o occupato da chi non ne aveva il diritto;
  • molti sediolini sporchi;
  • poco controllo sugli spalti per impedire a chi fa dell’inciviltà il proprio stile di vita e la propria concezione di tifoso del Napoli, salisse in piedi sui sediolini nuovi e vedesse la partita in piedi lungo i corridoi o seduti sulle scale per l’accesso e il deflusso;
  • l’arroganza e la poca disponibilità al dialogo degli steward addetti all’ingresso del settore. Addirittura hanno costretto alcuni tifosi diversamente abili a lasciare le proprie stampelle INCUSTODITE all’ingresso del settore. Alcuni avrebbero anche mostrato all’ingresso (ma non abbiamo ancora avuto il tempo di verificare chi realmente lo abbia rilasciato) un permesso per accedere sugli spalti anche con le stampelle.

Comments

comments

Ultimi Articoli

To Top