Informativa sui cookie

Notizie

Sabatini: “Reina, l’uscita a vuoto peggiore. Autogol di Napoli e Milan”

Il giornalista ha commentato così la vicenda Reina-Milan in un editoriale su Premiumsporthd.

 

 

 

“Un’uscita a vuoto così, Pepe Reina non l’aveva mai fatta in tutta la carriera. Non è tornato a Napoli dopo la partita con l’Inter. La domenica notte ha dormito a Milano. E nel suo giorno di riposo, il lunedì mattina, si è sottoposto alle visite mediche per la sua nuova squadra: il Milan.

La notizia che aveva trovato l’accordo con i rossoneri, era nell’aria. Anzi, era sicura. In scadenza di contratto con il Napoli, questi saluti ai tifosi li aveva già mostrati a fine agosto, salvo poi tener fede al cosiddetto ‘patto tricolore’ pronunciato nello spogliatoio: tutti per uno scudetto, uno scudetto per tutti. Undici moschettieri all’inseguimento di un traguardo che – ancora oggi – va catalogato come speranza o al limite sogno, non ancora – assolutamente – come illusione finita in delusione. Uno scudetto da inseguire fino all’ultimo secondo, anzichè mollare un po’ così, come s’era visto a San Siro.

Il Milan ha fissato l’appuntamento per le visite e Reina ha detto sì. Ha proposto anche la visione di un superattico dove abitare, e Reina ha detto sì. E sono sembrati segnali di assenso perfino più significativi del sì, legittimo, già pronunciato dal portiere spagnolo a fine contratto e quindi attratto da un nuovo ingaggio pluriennale.

Nella storia del cinema esiste “Una poltrona per due”. In quella del calcio non è prevista una porta per due. Pepe Reina prenderà il posto di Gigio Donnarumma, ormai è scontato, mentre per il nuovo Napoli si parla del tedesco Leno dal Bayer Leverkusen e di Lafont del Tolosa. Tutto scritto. Tutto normale, se non fossismo a metà marzo anziche a metà luglio.

Adesso sarebbe stato meglio salvaguardare almeno la forma, appena appena l’apparenza. E vale per lui, che da oggi non sarà più creduto quando giurerà di pensare unicamente al presente, alla prossima partita, perchè al futuro si dedicherà solo a fine campionato. E vale anche per quelli che, al Milan, verranno a recitare le promesse del “Donnarumma incedibile”.

Le visite mediche poteva farle a fine campionato. È stata un’uscita a vuoto per Reina. Un autogol per Milan e Napoli. Tutto nella stessa azione, e lo stesso giorno: lunedì 12 marzo. Passerà alla storia del calciomercato. Non del buonsenso”.

Comments

comments

CIAOO
To Top