Informativa sui cookie

Serie B

Serie B, stasera ultimo turno thrilling fra promozione e retrocessione

Ultimo turno anche per la Serie B: ancora in bilico i verdetti su promozione, playoff, playout e retrocessione.

Così come la Serie A, anche la Serie B si appresta a vivere la sua ultima giornata: il 42° turno vedrà tutte le undici gare in contemporanea stasera (ore 20:30) per emettere gli ultimi verdetti in ottica promozione diretta, playoff, playout e retrocessione.

Con l’Empoli che ha già vinto il campionato, manca la seconda squadra promossa direttamente in Serie A. Sarà una lotta a tre fra Frosinone (71 punti), Parma (69 punti) e Palermo (68 punti). Ai ciociari basterà una vittoria (sul Foggia in casa) per tornare dopo 2 anni in massima serie e potrebbe bastare finanche un pareggio, a patto che Parma e Palermo non vincano le loro sfide contro Spezia e Salernitana: in caso di arrivo a pari punti con una di queste due squadre, il Frosinone sarebbe in svantaggio in entrambi gli scontri diretti. Parma e Palermo hanno invece un solo risultato a disposizione per sperare nella promozione diretta: la vittoria e la mancata vittoria dei laziali (ai rosanero serve soltanto una sconfitta).

Situazione ormai delineata invece per quanto riguarda la zona playoff: il Venezia (66 punti), attualmente quinto, ha l’opportunità di raggiungere il quarto posto qualora facesse bottino pieno contro il Pescara e il Palermo non vincesse: in caso di arrivo a pari punti, scontri diretti favorevoli ai lagunari.

Bari (64 punti) e Cittadella (63 punti) in lotta per quinto, sesto o settimo posto, Perugia (60 punti) certo dell’ottava piazza che però non potrà essere migliorabile. Nulla da fare invece per il Foggia che ha gli scontri diretti a sfavore con gli umbri ed è la prima delle escluse.

La bagarre maggiore si ha proprio per evitare il famigerato playout: con la classifica attuale sarebbero Ascoli (45 punti) e Novara (44 punti) a disputarlo, ma la lotta è serratissima. Spicca Ascoli-Brescia nell’ultimo turno, vero e proprio spareggio così come Novara-Virtus Entella: i liguri (41 punti) devono vincere a tutti i costi per evitare la retrocessione diretta che invece toccherebbe ai piemontesi (44 punti).

Già retrocesse Pro Vercelli e Ternana, con gli umbri che ospiteranno l’Avellino (45 punti): gli irpini cercano il successo che significherebbe salvezza. A Pescara (47 punti) e Cesena (47 punti) basta un punto contro Venezia e Cremonese per festeggiare la permanenza in B. Cremonese già salva.

_

Fonte: goal.com

Sponsor 4

Comments

comments

Ultimi Articoli

To Top