Primo Piano

Spartak Mosca-Napoli 2-1: le pagelle di 100×100 Napoli

Le pagelle di 100x100 Napoli

Nella quinta giornata dei gironi eliminatori di Europa League il Napoli ha affrontato i russi dello Spartak Mosca. Le pagelle di 100×100 Napoli. 

SPALLETTI: 5 – Va bene le assenze (ma si giocava contro la decima in classifica del campionato russo con l’allenatore vicino all’esonero e con almeno 6 assenze). Va bene il rigore dopo 44 secondi (ma c’erano ancora 96 minuti per recuperare). Da apprezzare i cambi tattici nella ripresa (ad esempio difesa a 3, Mario Rui a centrocampo): tutti motivi per alzare il voto. Ma l’approccio mentale al primo tempo non ammette alibi e giustificazioni, non a caso il secondo tempo ha dimostrato che bastava poco per domare l’ardore dei russi.

MERET: 4 – Non esce dai pali quando serve trasmettendo insicurezza ai compagni, parte in ritardo sul secondo gol.

DI LORENZO: 6 – Nel primo tempo travolto anche lui dalla poca lucidità dei compagni, cresce nella ripresa ma gli è mancata la giocata decisiva.

KOULIBALY: 4 – Con Sobolev non ne prende una, si fa scavalcare in maniera incredibile sul cross del secondo gol, sbaglia diversi interventi, tanta confusione anche nell’appoggio alla manovra.

JUAN JESUS: 5 – Tanto impegno e qualche buona chiusura ma nulla più.

MARIO RUI: 4 – La sua partita è tutta nella giocata che ha portato al gol della speranza.

ELMAS: 6,5 – L’unico che ha dimostrato di voler vincere la partita, è stato il più pericoloso ingaggiando un duello personale con il portiere avversario, se riesce a trovare quel pizzico di lucidità in più nella giocata finale potrebbe diventare un centrocampista importante.

LOBOTKA: 4 – Commette un ingenuo fallo di rigore, fa solo giocate semplici e non garantisce filtro a centrocampo.

ZIELINSKI: 5 – In crescita rispetto alle ultime uscite ma alla tanta quantità non abbina sempre la giusta qualità nelle giocate.

LOZANO: 5 – L’unico che punta l’uomo e a creare superiorità numerica cercando la linea di fondo campo, è mancato però nella rifinitura.

PETAGNA: 5 – L’assist a Elmas salva una partita giocata solo di fisico e con poca qualità, ha perso alcuni palloni che andavano gestiti meglio.

MERTENS: 5 – Ha provato a fare da regista avanzato ma non ha trovato il giusto aiuto dei compagni, ha cercato la giocata fantasiosa per sfondare il bunker avversario senza riuscirci.

RRAHMANI (dal 78′ al posto di Lobotka): 6 – L’unico che è riuscito ad anticipare qualche giocata ‘super-Sobolev’, ha dato equilibrio alla difesa.

ARBITRO TURPIN (Francia): 6 – Non ha dovuto gestire particolari criticità, gli si può solo rimproverare qualche cartellino giallo in più non dato ai russi.

Comments

comments

Commenta

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi Articoli

To Top