Champions League

Champions League, Ancelotti ci crede con il Real: “Non si arriva in finale solo con il cuore”

ancelotti

Alla vigilia della sfida di Champions League Carlo Ancelotti, allenatore del Real Madrid ed ex Napoli, è intervenuto in conferenza stampa.

Queste le parole di Ancelotti, con Real Madrid e Manchester City a contendersi un posto per la finale di Champions League.

La squadra sta bene, è motivata e concentrata. Ci aspetta una grande sfida, abbiamo l’opportunità di giocare un’altra finale di Champions League. Sappiamo che sarà una sfida difficile, ma siamo molto fiduciosi. Abbiamo un piccolo svantaggio, ma ce la possiamo fare. Si affronteranno due squadre che hanno grandi qualità individuali e collettive, non si arriva in finale di Champions solo con il cuore. È importante, ma serve anche impegno e qualità individuale

Quanto è importante il ritorno di Casemiro?
Ci aiuterà, il suo ritorno di dà qualità a livello difensivo. Con lui in campo ci muoviamo meglio, siamo più compatti e gli avversari sono più concentrati quando lo incrociano“.

Vinicius?
Non ha cambiato posizione, è molto più calmo e concentrato. Il giocatore è maturato, gli ho dato fiducia e questo potrebbe averlo fatto maturare nel prendere le decisioni giuste“.

Centrocampo a tre o a quattro contro il City?
Alaba non può giocare. Sarà una partita lunga e sarà importante chi potrà finire la partita, non chi inizia dal primo minuto“.

La fortuna del suo Real Madrid?
Non se viene sottovalutato il lavoro degli allenatori del Real Madrid, ma l’importante è avere l’apprezzamento dei tifosi e dei giocatori“.

La leadership di Modric?
Non è cambiata, vedo più cambiamenti in Benzema. Forse quella che è cambiata è la percezione che gli altri giocatori hanno di lui. È un professionista fantastico, eccezionale, con un’incredibile qualità tattica, fisica e tecnica“.

La gara con il City?
Dovrà essere perfetta in tutti gli aspetti. La difesa dovrà essere migliore rispetto all’andata, la pressione deve essere fatta bene per evitare passaggi tra le linee e transizioni“.

Cosa ne pensa di Foden
Giocatore fantastico, è ancora molto giovane. Farà una grande carriera. È molto pericoloso, uno dei migliori talenti che l’Inghilterra ha in questo momento“.

Comments

comments

Ultimi Articoli

To Top