Notizie

Manovra stipendi: Dybala e alcuni calciatori della Juventus rischiano un mese di stop

Dopo la penalizzazione di 15 punti in classifica per la vicenda plusvalenze, la Juventus e i suoi calciatori tremano anche per la ‘manovra stipendi’.

La ‘manovra stipendi’ riguarda un accordo con scritture private tra il club e alcuni calciatori della Juventus attualmente in rosa e non di posticipare il pagamento di alcune mensilità del 2020 e 2021, spalmate poi sui bilanci successive alle annate oggetto dell’inchiesta.

Nel caso dovesse essere riscontrata qualche operazione non conforme a quanto previsto dalle norme federali la Juventus rischia da una semplice ammenda fino alla retrocessione in Serie B e addirittura alla revoca di alcuni scudetti.

Ma non è solo la Juventus a rischiare una sanzione.

I calciatori che avrebbero firmato le carte prove di quell’accordo rischiano anche un mese di squalifica.

Tra questi alcuni ancora in forza alla Juventus (Szczesny, Bonucci, Cuadrado, Rabiot e McKennie), e anche altri che sono stati ceduti ad altri club quali ad esempio Bernardeschi (Toronto), Arthur (Liverpool), Dybala (Roma).

Non dovrebbero incorrere in squalifiche per non aver firmato quelle famose carte  altri calciatori come Ronaldo (Al-Nassr), Kulusevski e Bentacur (Tottenham), Demiral (Atalanta) e i tre bianconeri Chiesa, Danilo e Alex Sandro.

Comments

comments

Commenta

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi Articoli

To Top