Informativa sui cookie

Pagelle

Le pagelle di Milan-Napoli: Reina super, Callejón e Mertens impalpabili

Le pagelle dei calciatori azzurri dopo la partita appena conclusasi allo Stadio San Siro.


Reina 6.5 – Nel primo tempo si disimpegna benissimo in più di un’occasione, anche in modo “memorabile” con un colpo di tacco in dribbling su Kalinic. Non soffre la gara contro la sua futura squadra.
Maggio 6.5 –
Torna in campo dopo tempo da titolare in un big-match. Non sfigura nei confronti del dirimpettaio Rodriguez e ben si comporta, non risparmiandosi e prendendole anche più di una volta.
Koulibaly 6 – Svolge bene il suo compito tentando anche qualche folata offensiva, memore dei suoi trascorsi da terzino.
Albiol 6.5 – Come al solito svetta imponente sulle palle alte e dirige magistralmente la difesa. Essenziale sui numerosi calci da fermo creati dalla squadra rossonera.
Hysaj 5.5 – Soffre un modesto Calabria sul suo versante, spinge poco. Prova ben al di sotto della sufficienza per l’albanese che evidentemente non riesce ad abituarsi all’out sinistro.
Jorginho 6 –
Si vede poco ma dirige con la solita leggerezza, intesa in senso positivo, il centrocampo azzurro. Soffre fisicamente i centrocampisti rossoneri ma riesce a sopperire alla stazza con la tecnica.
Allan 5.5 –
A giocar sempre prima o poi vai in tilt, il brasiliano inizia forse ad accusare sempre più una stagione giocata sempre e comunque da titolare come inarrestabile motorino del centrocampo. L’impegno c’è, la lucidità no.
(Dal 86′ Rog) –
Entra sul finale e non riesce a dare il suo contributo, in una fase caldissima della gara e con il Milan in pressione.
Hamšík 5 –
Prova incolore per il capitano. Assente, come purtroppo caratteristica storica, sul campo del San Siro rossonero. Spreca una grande occasione ad inizio ripresa.
(Dal 65′ Zieliński 5.5) –
Non riesce a imprimere concreto ritmo alla gara, prova incolore quasi al pari di chi rileva.
Callejón 5.5 –
Così come Allan a metacampo, anche lo spagnolo inizia a pagare con lucidità e corsa “a vuoto” una stagione giocata sempre e comunque da titolare.
Mertens 5 –
Il belga sta tirando il fiato da parecchie gare e si vede, non riesce nemmeno a Milano ad entrare nel vivo del gioco in area di rigore, pur con tutto l’impegno possibile.
(Dal 65′ Milik 5.5) –
Il centravanti polacco si impegna e nel primo quarto d’ora entra subito nelle trame d’attacco partenopee, scompare alla distanza – e non per colpa sua – con tutta la squadra sul finale. La prova sarebbe comunque sufficiente ma l’occasionissima che si divora sparando su Donnarumma al 92′ fa inevitabilmente cambiare il voto in negativo.
Insigne 6 –
Ancora una volta spreca una buona occasione-gol ma gioca una buona partita e serve a Milik nel recupero la palla che poteva regalare la vittoria. Paga la mancata “assistenza” degli altri due compagni del tridente. Peccato.

Sponsor 4

Comments

comments

Ultimi Articoli

To Top