Notizie

Tutto lascia pensare ad uno scherzo, ma non lo è

“Oddio chi parla? Oddio chi è? Chi?? Ciro??? Dove??”.

A seguito di questa espressione la memoria di tutti si è inevitabilmente fiondata all’ 8 gennaio del 1990, data in cui all’attrice Sandra Milo viene somministrato uno scherzo in diretta Tv di discutibile gusto. Errato.

Volente o nolente la memoria dovrà piroettare altrove.

La data corretta è il 29 maggio del 2014. Al telefono, questa volta, ci sono Torino e Borussia Dortmund. Il Club tedesco, dopo una breve trattativa, si è aggiudicato le prestazioni sportive dell’attaccante nativo di Torre Annunziata.

I contatti tra le due società sono andati avanti per qualche settimana ma qualche ora fa sembra le parti si siano accordate: Ciro Immobile, in comproprietà tra Torino e Juventus, sarà riscattato dai bianconeri e poi girato al Borussia in cambio di 20 milioni di euro. Al calciatore dovrebbero andare circa 2,5 milioni di euro a stagione più bonus.

Il calcio italiano perde un altro pezzo pregiato. Ciò che sorprende maggiormente non è il trasferimento in sé, quanto le cifre (non propriamente insostenibili) e soprattutto la rapidità con cui si è concluso l’affare.

Il tifoso napoletano ha il palato fine che lo spinge a pretendere sempre più e sempre meglio per la propria squadra del cuore, ma non può e non deve essere miope: al cospetto di un calcio italiano che regredisce sempre più, il trend del club partenopeo è diametralmente opposto.

Chi dice che una cosa è impossibile non dovrebbe disturbare chi sta cercando di farla. 

 

Comments

comments

Ultimi Articoli

To Top

100X100Napoli.it utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Senza questi , alcune parti di sito web potrebbero non funzionare correttamente. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi