Primo Piano

Un campionato dopo, ritorna Napoli-Atalanta. La stagione scorsa segnò l’inizio dei problemi

napoli-atalanta

Domani alle ore 15 ci sarà Napoli-Atalanta, diventata ormai sfida di vertice con la dea che da qualche anno rimane stabile nelle zone alte della classifica.

E che zone alte, per l’Atalanta di Gasperini, dato che negli ultimi due anni ha centrato la storica qualificazione in Champion’s League. Quasi un campionato dopo (mancano più o meno 14 giorni) il Napoli ritrova la squadra bergamasca ad ottobre; la partita della stagione scorsa la ricordano benissimo i tifosi azzurri, dato che ci fu l’incredibile episodio del rigore non dato a Llorente e conseguente pareggio di Ilicic.

Un episodio che capitò proprio nei minuti finali della partita e che decise il risultato dopo i 90′: 2 a 2. Da quel momento in poi, tra l’altro, iniziò il lento declino del Napoli in campionato che ha portato poi alla vicenda relativa all’ammutinamento. Insomma, guardando al campionato scorso non stimola buoni ricordi (purtroppo) nei tifosi azzurri questa partita; senza tralasciare che il match di ritorno, giocato alla ripresa del campionato dopo il lockdown, finì con una sconfitta per il Napoli di Gattuso (la prima post Covid) e che decretò la fine del sogno Champion’s League.

L’occasione per il Napoli di rifarsi

Gattuso e gli azzurri, quindi, domani hanno l’occasione giusta per rifarsi di com’è andata nello scorso campionato. Una squadra che presenta anche nuove leve, come Osimhen e Bakayoko (e che potrebbero partire titolari entrambi); oltre a questo, è possibile che il Napoli si presenti con un nuovo modulo: il 4-2-3-1, già usato nei match precedenti. Si potrebbe parlare, addirittura, di un “nuovo” Napoli per il primo anno di Gattuso sulla panchina azzurra sin da inizio stagione.

Anche quella di domani sarà una sfida di vertice, con l’Atalanta prima in classifica ed il Napoli che, se non fosse stato per ciò che è successo nelle ultime settimane, avrebbe qualche punto in più classifica (ma si attende comunque l’evolversi della vicenda). Gli azzurri proveranno a trasformare la rabbia per la vicenda Juventus-Napoli in energia positiva da mettere in campo nel match di domani. Una vittoria domani significherebbe tanto, sia dal punto di vista della classifica sia dal punto di vista emotivo.

E per questi motivi, non resta che dire una sola frase: Forza Napoli Sempre.

Comments

comments

Commenta

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi Articoli

To Top