Notizie

Sarri: “Rigore clamoroso e ne manca uno. Facciamo fatica, presi troppi gol banali”

sarri

Maurizio Sarri, allenatore della Juventus, ha parlato ai microfoni di RaiSport al termine della partita di Coppa Italia vinta contro il Milan.

 

 

“Il rigore della Juventus, con le norme attuali, è clamoroso. Non mi piacciono le norme ma non è che se non mi piace una legge allora esco e vado a delinquere. Dieci minuti prima c’era un gomito in faccia a Cuadrado ed era rigore.

Non vedo ancora un miglioramento, fino a 20 giorni fa eravamo in crescita ma ora facciamo fatica. Abbiamo palleggiato bene da dietro, ma siamo mancati negli ultimi 20 metri. Se il palleggio torna a prendere quota, miglioreremo. Prendiamo gol in circostanze evitabili, ancora in quest’occasione c’era una palla lenta e facilmente difendibile. Non ho ancora risposte certe perché altrimenti eviteremmo tutto questo, a volte prendiamo gol per delle leggerezze. Uno degli aspetti era provare a difendere alti e non portare Ibra in area, anche se la palla non l’ha toccata è stato fondamentale. Veniamo da una brutta partita, abbiamo fatto piuttosto bene e il risultato può essere buono per il ritorno quindi va bene così.

Da questa partita traggo comunque indicazioni positive. Non sono preoccupato, mi sento bene e le preoccupazioni vere le ho solo per la salute. Stiamo attraversando una fase normale, è impensabile crescere con una curva d’ascesa continua, non capita in nessun campo. Siamo in un momento di crescita bloccata, ma possiamo ripartire ricominciando a palleggiare ed evitando qualche gol di troppo. Il calcio non è più come prima quando c’erano squadra che subivano 18/20 gol, ma ora siamo ad appena due gol subiti in più rispetto alla miglior difesa.

Non sono d’accordo quando si dice che stiamo facendo fatica a centrocampo, Pjanic ha fatto 40 minuti di buon livello e solo nella ripresa è calato. Nel primo tempo le uscite sono state buone visto il loro pressing e un terreno insidioso. Ronaldo è stato lasciato troppo solo per poter incidere, ma i centrocampisti non sono stati lenti. Chiellini? Un giocatore così mancherebbe a qualsiasi squadra del mondo, quando mancano giocatori così c’è per forza qualche ripercussione. Giorgio dà personalità ed energia. I tempi di recupero non li so, ma dipenderà soprattutto da lui. Ha fatto 50 minuti in partitella contro le giovanili, ha avuto sensazioni discrete e la settimana prossima organizzeremo qualcosa di più impegnativo”.

Comments

comments

Commenta

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi Articoli

To Top